giovedì 8 marzo 2018

"Non stancarti di andare": e adesso?

Oggi compie un anno, quella lunga e difficile lettera in fondo al libro. E domani compie quattro mesi il libro, dal giorno della sua uscita. 
Siamo in una specie di "terra di mezzo" tra la promozione fitta e frenetica dei primi tempi in cui lo accompagnavamo dappertutto e il momento in cui "Non stancarti di andare" comincerà a camminare da solo, e silenziosamente, pacatamente, cercherà autonomamente la sua strada verso il cuore di nuovi lettori.

Massimo Maugeri di Letteratitudine ha letto il libro e gli è piaciuto. 
Poi ci ha chiesto di raccontarci un po' proprio in questo momento, così come siamo, di conversare tra noi per rivelare aspetti dell'avventura dei quali magari non abbiamo mai parlato con nessuno. Rimorsi, rimpianti, nostalgie. Ma anche e soprattutto sogni, speranze, progetti.
Ne è uscita una sorta di buffa auto-intervista che spazia dalla Patagonia all'Uzbekistan... e rivela una briciolina in più sul set del nostro prossimo romanzo grafico, quello del 2020. Eccola qua:

E adesso?
Intanto da domani c'è Cartoomics, a Fiera Milano Rho.
E poi, per chi abita a Bari e dintorni, l'occasione di incontrarci il prossimo weekend, grazie alla collaborazione tra Grafite e BGeek:

Tutti i particolari qui:


Insomma no, non abbiamo affatto finito di andare: la strada è ancora lunga! 

3 commenti:

laefe ha detto...

Bellissima auto-intervista, è bello poter scoprire, a distanza di mesi ormai, ancora nuovi dettagli di quella splendida storia!
E anche fra i miei sogni nel cassetto c'è quello di viaggiare sulla Transiberiana! Prima dovrò impegnarmi a diventar ricca! :P
E ovviamente non vedo l'ora di legger qualcosa in più sul nuovo progetto!

Federica

Viviana Fusco ha detto...

"Non stancarti di andare" mi ha rapita dallo scaffale di una libreria, non so bene perché; ho cominciato a leggerlo lì, non mi sono più fermata; l'ho letto in tutti i ritagli possibili, anche di notte, e l'ho finito troppo presto. L'ho amato molto, al punto di sentirne dopo una struggente mancanza.

Grazie

Viviana

Teresa Radice & Stefano Turconi ha detto...

grazie, laefe! grazie, Viviana!